GFM for Africa - Gruppo Filatelici di Montagna " Antonio Russo"

Privacy Policy
Vai ai contenuti

Menu principale:

GFM for Africa

ultimissime

Grazie alla generosità di un ristretto numero di Soci, abbiamo potuto realizzare l’adozione a distanza di una bambina del Kenya: Anne Njeri.
Ci scrive la Segretaria della “Rumuruti Catholic Parish”: “ Vi affidiamo una ragazzina di nome Anne Njeri. É nata l’8 maggio 2006 ed è della tribù dei Turkana. É l’unica figlia di una ragazza madre. La mamma fa la casalinga. Il padre fa del lavoro saltuario come muratore, quando lo trova.
“ Anne frequenta l’asilo nella scuola privata della missione “ Famila Takatifu ”.
“ La famiglia abita nel grosso villaggio di Rumuruti, Dopo le elezioni, la gente si è ripresa dai disordini. Ora la speranza è grande. Anche se tutto andrà bene ci vorranno anni per ricostruire tutto quello che è stato distrutto.
“ Vi ringrazio per il bene che volete ai nostri bambini meno fortunati.
“ Con un ricordo al Signore e tanta gratitudine.
“ Annie Munyi - Segretaria “.
Il Kenya appartiene a quei paesi così lontani dal nostro vivere, la cui realtà nulla ha a che condividere con le emozioni poetiche delle “ Verdi colline d’Africa ” di hemingwayana memoria. La sofferenza e il travaglio di quelle popolazioni emerge dai resoconti da Rumuruti che ci invia il nostro amico Mario Bettini:
“ Siamo rimasti a Rumuruti un mese, ma il tempo è volato. Purtroppo il maltempo ha imperversato tutti i giorni ed ha ostacolato molto i lavori che dovevamo fare; ma come sempre ci siamo adeguati e attrezzati a lavorare nel fango e sotto l’acqua. Siamo riusciti a ripristinare, anche con l’aiuto di “ tecnici ” locali. il pozzo eolico che non funzionava da due anni per problemi di pompa, tubazioni e pezzi vari. Ora l’acqua è utilizzabile per il villaggio che è anche aumentato a 250 famiglie a causa dei disordini e delle guerriglie del nord. Oltre al pozzo abbiamo ultimato la nuova Falegnameria e l’officina della Missione di Rumuruti: abbiamo ripristinato le vecchie tubazioni e predisposto il nuovo impianto elettrico e idraulico per la nuova mensa dell’Asilo che ospiterà ben duecento bambini, e sono stati predisposte le scaffalature, i tavoli e tutta l’impiantistica per i computer della nuova Biblioteca.
“ In uno dei tanti interventi all’esterno della missione ci siamo “avvicinati” a 40 km dal Monte Kenya. Molto vicino ma anche molto lontano: 40 km sono pari ad un giorno di macchina, strada permettendo! Infatti al ritorno ci siamo piantati nel fango. Dopo cinque ore di attesa è giunto il trattore della Missione a toglierci dai guai. La cartolina che vi mando vi dà la dimensione dello spettacolo incredibile! “.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu